Wednesday, July 20, 2005

Autistiche note

Questo è il vago scoprire come e quanto non mi va di parlare se c'è qualcosa a inzupparmi la testa.

5 comments:

new frame said...

Le teste inzuppate sono un po' come i biscotti quando ti cadono nel caffe'. Anche se usi un cucchiaino per tirarli su ti si maciullano tutti e viene fuori una sorta di zuppa un po' lepegosa. E pensare che certe persone lo fanno di proposito. Una poltiglia appetitosa che ingurgitano tra un humm, mmhh e vari segnali di gradimento culinario.
A me non piace.

mademoisellehuitre said...

i biscotti li mangio a coppia, schiena contro schiena, come se uno da solo non fosse abbastanza a riempirmi la bocca.
la donna con cui è scappato mio padre beveva il caffelatte coi biscotti sciolti ogni mattina. non ho un'opinione in merito. ma oggi la mia testa vorrebbe un calmante, un sonnifero o una cosa così.

di questi malesseri isterici senza ragione ne farei anche a meno.

new frame said...

i biscotti schiena contro schiena li mangia anche mia madre col caffe'. Io no ma il biscotto a coppia probabilmente ce l'ho nei geni tramandati dalla mamma.
Mio padre non e' mai scappato con nessuna, ha sempre preferito farsi i suoi porci comodi e restare da noi. Mica scemo. Sono pero' un bel po' di anni che si e' dato una calmata, lo ammetto, e' cresciuto.

Sto sclerando oggi, e dei malesseri isterici senza ragione ne farei volentieri a meno pure io ma ormai ho imparato che fanno parte della mia natura, della mia personalita'. Se sparissero non sarei piu' io ma qualcun altro che sta meglio, ma non sarei io.

mademoisellehuitre said...

guarda da un certo punto di vista ho avuto una gran fortuna a non avercelo in casa un giorno solo della mia vita.
fammi sapere come va da quelle parti.
forse la scelta giusta alla fine è davvero l'ucraina... per sempre.
°__°

new frame said...

mi sa che l'ucraina e' meglio di Londra... Non si capisce ancora bene cosa sia successo ma ci sono state altre esplosioni in 3 stazioni della metropolitana e su un autobus.
Bang.