Friday, July 2, 2010

In tempo moderato e con movimento ternario

Come in un minuetto rivisitato in chiave malinconica,
io e te facciamo passetti misurati e impauriti,
inclinando i colli come allocchi e brandendo sguardi enormi.

Ieri, camminando tra le luci dei negozi ormai chiusi,
avvolta da una vampa che più che da fuori veniva da dentro,
ho capito cosa c'era da fare.
Non che questo dipenda strettamente da te.

Ho scoperto di avere sepolto qualcosa sotto mille lenzuoli,
teli agli specchi per un lutto inventato,
tartine stantie e dalie appassite.

Ho bisogno di una mano di bianco.
Ecco tutto.

1 comment:

Irene said...

Lo sai che Urano è appena entrato in Ariete? A buon intenditor.. ^_^